Maes Therapy

 MAES - Movement Analysis & Education Strategies (Analisi del Movimento e Strategie di Insegnamento) nel trattamento dei bambini affetti da Paralisi cerebrale infantile o simili condizioni neurologiche

Una nuova visione di analisi, trattamento ed interventi nel bambino affetto da Paralisi Cerebrale e simili condizioni neurologiche

“Con paralisi cerebrale infantile si intende una serie di disturbi persistenti del movimento e della postura che causa limitazioni motorie. Quindi parliamo di limitazioni che appartengono a disturbi non degenerativi che si verificano nel cervello del neonato durante lo sviluppo fetale .
I problemi motori della paralisi cerebrale sono spesso associate a disturbi che interessano diverse parti ad esempio la sfera sensoriale, percettiva, cognitiva, parte comunicativa /attitudinali, epilessia e problemi secondari muscolo scheletrici.”

Questa è una delle definizioni più completa secondo una revisione degli articoli scientifici recenti poiché la classificazione tradizionale si soffermava sullo schema distributivo degli arti colpiti (ad esempio emiplegia, diplegia, tetraplegia) aggiungendo poi la tipologia del tono muscolare che altera il movimento (spasticità o discinetico).

Definition and Classification of CP April 2006 Peter Rosenbaum et a[9-11]

Cos'è MAES Therapy?

Parliamo di un approccio unico ed olistico, ovvero un approccio a 360 gradi sulla persona, che va ad interfacciarsi con tutti i vari aspetti motori, cognitivi, funzionali.
Tutti i bambini nei quali si riscontrano problemi a livello di sviluppo neurologico (come la paralisi cerebrale infantile), crescendo sviluppano movimenti e atteggiamenti atipici, ovvero irregolari e inconsueti, che si radicano nel tempo.


Cosa significa atteggiamento o sviluppo atipico?

Lo sviluppo tipico non è prevedibile, avviene in maniera spontanea durante le fasi di crescita. Quello che determina l’atteggiamento atipico è la tipologia dell’area affetta dalla lesione nel cervello. Quindi parliamo di bambini che nascono con un corpo normale ma con un cervello lesionato; già nei primi 5 mesi di vita si potrebbe fare uno screening per individuare se c’è margine di rischio per sviluppare un atteggiamento diverso da quello atteso.

Perché parliamo di un approccio unico e innovativo?

La novità di questo approccio consiste nel trattamento individualizzato. Questo prevede mettersi dalla prospettiva del bambino ovvero come loro percepiscono ed esperimentano il mondo. Utilizza tecniche specifiche, inserendo il bambino in un contesto di apprendimento con costante valutazione allo scopo di sviluppare le capacità mancanti massimizzando il loro potenziale.
MAES Therapy ci permette di capire il motivo per il quale la scelta di una strada più breve potrebbe avere un impatto negativo a lungo termine.


Qual è l’obiettivo di MAES Therapy?

L’obiettivo è ridurre (o eliminare) questi movimenti irregolari atipici, non intervenendo direttamente su di essi, bensì promuovendo nel tempo nuovi strumenti .
Il percorso che si intraprende con la terapia MAES è un accompagnamento nelle diverse fasi della crescita, aiutandolo a sviluppare strumenti sempre più complessi per potersi relazionare ai vari contesti.

Quando intervenire?

L’intervento precoce in età neonatale è determinante per lo sviluppo delle attività motorie e funzionali in età adulta.
Se ad un bambino viene diagnosticato il rischio di un potenziale disturbo del neuro-sviluppo, tra cui anche la paralisi cerebrale infantile, sarebbe meglio iniziare un intervento clinico riabilitativo precoce, per modificare la prognosi. Non è mai tardi iniziare un percorso nuovo, tuttavia intervenire per tempo aumenterebbe le opportunità di ottenere un risultato migliore.

“Maes therapy considera i bambini esseri umani completi, capaci e competenti, apprezzando le loro sfide trovando i modi per dare nuove possibilità a risultati diversi e migliori”


Come intervenire?

La Dott.ssa Fatjona Cavolli è la referente in Italia per la riabilitazione neuro-pediatrica con approccio MAES Therapy.

Clicca qui per maggiori informazioni

Vuoi conoscere questo approccio da vicino?

Chiama lo 02 841 744 09 per fissare un primo appuntamento

Chi è il fondatore di MAES Therapy?

Jean Pierre MAES
MCSP, Ideatore e direttore della MAES Therapy International London Consulente fisioterapista neuroevolutivo
E’ conosciuto a livello internazionale per le sue eccezionali capacità cliniche e le sue eccellenti capacità d’insegnamento nell’ambito della neuro-pediatria. E’ un esperto nel campo della paralisi cerebrale e disturbi del movimento, con oltre 30 anni di esperienza nel trattamento di bambini con disturbi del movimento. Da diversi anni tiene corsi in tutto il mondo di riabilitazione Neuropediatrica.